December 7, 2022

Questo van di taglia intermedia ribadisce il prestigio di Laika anche nel segmento dei furgonati e si caratterizza sia per il buon design interno, sia per soluzioni d’arredo non comuni

In sintesi

Tipologia Furgonato
Meccanica Fiat Ducato 35 con passo da 403 cm
Motorizzazione di base 2.184 cc – 103 kW/140 cv
Motorizzazioni opt 2.184 – 130kW/177cv
Dotazioni di sicurezza ABS, ASR, ESC, Airbag conducente e passeggero, Cruise Control
Posti omologati 4
Posti letto 2
Dimensioni 599x205x270 cm
Peso massimo ammesso 3.500 kg
Peso dichiarato in o.d.m.  2.853 kg
Riscaldamento Truma Combi 6 CP Plus
Serbatoio acqua potabile 100 litri
Serbatoio di recupero 90 litri
Prezzo base Euro 56.735,00 con IVA

L’analisi

Ci sono sempre più van nella gamma di Laika: dopo i già noti Kosmo Camper Van, a fine del 2021 sono arrivati sul mercato anche gli Ecovip Camper Van, che cercano consensi nella fascia alta del segmento di mercato dei camper furgonati. A dimostrazione dell’importanza che l’azienda attribuisce a questa gamma c’è il nome Ecovip, un nome storico e anche un nome di prestigio, che crea continuità con i migliori modelli Laika del passato e stabilisce in modo chiaro l’intento del costruttore toscano di presidiare ogni tipologia di prodotto, compresa appunto quella dei van di fascia premium.

L’Ecovip Camper Van 600 è il modello centrale della gamma, con la classica lunghezza di 599 cm e il passo lungo da 403 cm. La larghezza è quella standard del Ducato, 205 cm. Sono misure che consentono una guida agevole nella maggior parte delle situazioni, rivelandosi penalizzanti però nelle curve a raggio ridotto e nei tornanti di montagna. Nessun dubbio sulla base meccanica, Laika punta sul collaudato e recentemente rinnovato Fiat Ducato. Il motore 2200 Multijet 3 da 140 cv è adeguato al tipo di veicolo. Chi desidera il massimo, può scegliere il motore da 177 cv abbinato al cambio automatico a 9 rapporti, soluzione opzionale che fa salire inevitabilmente il prezzo. La versione standard dell’Ecovip Camper Van 600 è già su base Ducato 35 da 3.500 kg complessivi..

L’Ecovip Camper Van 600 è dotato di ABS, ASR, sistema di stabilità ESC con Hill Holder e Cross Wind Assist, cruise control e due airbag anteriori, oltre al sistema Start&Stop. Nel pacchetto Chassis opzionale sono compresi gli specchi retrovisori elettrici, i comandi radio al volante e il Traction+. All’esterno questo veicolo ribadisce la sua appartenenza al “mondo Laika” non solo per mezzo del logo sulla fiancata (la “cagnetta alata”), ma anche per la sobria eleganza delle grafiche applicate alle fiancate, con una fascia scura posta all’altezza delle finestre.

L’Ecovip Camper Van 600 è disponibile in bianco (di serie) oppure in colore grigio pastello, grigio alluminio e nero metallizzato (tutti in sovrapprezzo). Come sempre, i modelli Laika prevedono una dotazione base non particolarmente ricca e una serie di accessori a richiesta che permettono di configurare il veicolo secondo i propri desideri. Le ruote in lega e l’oblò Skyview nel cupolino non rientrano nella dotazione di serie, così come sono considerati optional i vari accessori riuniti nel Pacchetto Inclusive, che vediamo sul modello esaminato (gradino elettrico, zanzariera scorrevole sul portellone laterale, oscuranti cabina plissettati e oblò a tetto panoramico nella zona living, oltre a coibentazione delle porte posteriori e di quella laterale, soffitto in tessuto e altro ancora). A richiesta è possibile richiedere l’Ecovip Camper Van 600 con tetto sollevabile a soffietto: in questo caso ovviamente non si tratta di un equipaggiamento consigliato per elevare comfort e immagine, ma un elemento che permette, a chi ne ha bisogno, di dotare il veicolo di due posti letto in più. A livello costruttivo rileviamo che le pareti in lamiera degli Ecovip Camper Van sono isolate termicamente grazie a uno strato di fibra di poliestere ricoperto da un film di alluminio, mentre per l’isolamento di pavimento e tetto viene impiegato il polistirene estruso XPS. Le finestre sono a filo carrozzeria e con telaio integrato.

Per caricare i bagagli si può utilizzare il vano posteriore, posto sotto al letto e accessibile comodamente dalle porte a battente di coda. E’ possibile inserire un piano orizzontale aggiuntivo, in modo da dividere in altezza il vano di carico. Se invece occorre trasportare attrezzature ingombranti, si può ribaltare la parte centrale del letto, ottenendo un vano a tutta altezza.

In merito alla parte impiantistica, notiamo innanzitutto che per il riscaldamento dell’abitacolo e la produzione di acqua calda viene adottata l’unità termica Truma Combi nella versione più potente, quella da 6000 W di potenza, alimentata a gas e dotata di comando digitale CP Plus. Un buon impianto termico, quindi. E’ invece di tipo standard l’impianto idrico, con il serbatoio delle acque chiare da 100 litri e il serbatoio delle acque grigie da 90 litri.

Osserviamo che diversi elementi di controllo e comando dell’impiantistica sono utilmente raggruppati in un vano alla base del divanetto, chiuso da uno sportello: ci sono i rubinetti sezionatori dell’impianto del gas e c’è la valvola di scarico della Truma Combi, ma troviamo anche l’interruttore generale dell’impianto elettrico. Notiamo inoltre che i rubinetti per svuotare l’impianto idrico sono accessibili da una botola a pavimento, nell’abitacolo.

Lo schema abitativo prevede la suddivisione in tre zone, come avviene solitamente sui van di questo tipo: living anteriore, letto trasversale posteriore e area servizi centrale con bagno e cucina. Uno schema tradizionale, quindi. Ciò che invece differenzia i modelli della serie Ecovip Camper Van di Laika dalla concorrenza è senza dubbio l’arredo interno. Laika vuole ribadire la sua capacità di realizzare arredi che si fanno notare dal punto di vista stilistico e qualitativo. Chi ha potuto osservare l’arredo interno dei motorhome e dei semintegrali della serie Ecovip troverà delle chiare affinità, anche se ovviamente qui i progettisti hanno dovuto lavorare in spazi decisamente più ridotti.

Lo stile è moderno, i pensili sono l’elemento più caratteristico, con la finitura chiara lucida e la fascia metallica inferiore che è allo stesso tempo un motivo estetico e la maniglia di apertura. I pensili chiari contrastano in maniera armonica con il resto dell’arredamento, di tonalità scura. Ma importanti sono anche i rivestimenti delle sedute, con fasce colorate e possibilità di scegliere l’abbinamento di colori, rivestimenti e cuscini decorativi. A questo si aggiunge una notevole attenzione all’illuminazione artificiale interna, dimmerabile, con punti luce e fasce luminose, il tutto pensato per creare una piacevole atmosfera e fornire il giusto grado di illuminazione all’equipaggio.

Anche l’illuminazione naturale è ottimale, e di conseguenza l’aerazione, ma solo optando per l’oblò panoramico a tetto e per l’oblò Skyview del cupolino. Lo Skyview esalta la sensazione di spazio e ariosità garantite dalla soluzione open space, che con l’eliminazione della cappelliera sopra i sedili anteriori crea continuità tra cabina e resto del veicolo, apportando innegabili benefici per i movimenti nella zona anteriore dell’abitacolo. Per contro, come sappiamo, la soluzione open space elimina un vano di stivaggio, proprio quello sopra la cabina.

Per quanto riguarda il living possiamo dire che l’impostazione generale è tradizionale, con il divanetto a due posti e i sedili girevoli della cabina, ma viene introdotto un elemento non comune, il tavolo abbattibile. Si tratta di un tavolo che offre tre posizioni d’uso, garantendo una buona flessibilità abitativa della zona pranzo-viaggio.

In posizione normale il tavolo è aperto solo per metà, offrendo un piano d’appoggio accettabile (ma non certo grande) per pranzare in due persone, mentre se si desidera più spazio si può aprire completamente il tavolo stesso.

Ma è anche possibile abbattere il tavolo a parete, e questo può essere utile sia in viaggio (se sono presenti passeggeri nel divanetto), sia nelle situazioni di relax diverse dal pranzo, dove l’assenza del tavolo può agevolare i movimenti. Teniamo inoltre presente che il tavolo è sospeso a parete con l’ausilio di un sostegno diagonale, quindi non abbiamo l’ingombro della tradizionale gamba a pavimento. Il divanetto è dotato di un attacco Isofix per l’aggancio dei seggiolini per bambini.

Nella parte bassa, sotto al tavolo, possiamo notare un vano a pozzetto utile per riporre le scarpe o altri oggetti. Sopra lo schienale del divanetto invece, nella parte alta della parete, è previsto un apposito spazio per l’inserimento dell’eventuale apparecchio TV con sostegno snodabile. Pur tradizionale nella sua impostazione, la cucina si fa notare per l’eleganza del frontale, con i tre cassetti a tutta larghezza dotati di maniglie in metallo che rientrano a filo della superficie.

Il fornello è a due fuochi, mentre del lavello si apprezza il rubinetto di tipo regolare, più pratico dei piccoli rubinetti a canna abbattibile, usati spesso sui van. Sulla parete è incassata una barra porta ganci. Il piano d’appoggio di per sé è ridottissimo (ci stanno solo dei bicchieri), ma viene in aiuto la mensola estraibile posta sul fianco della cucina. Lo spazio per riporre stoviglie e alimenti non manca, potendo contare sui tre grandi cassetti e sull’armadietto pensile. Per gli alimenti deperibili c’è il frigorifero da 90 litri, un modello a compressore collocato in posizione rialzata, ben accessibile dunque.

La colonna in cui è inserito il frigorifero viene sfruttata anche per la creazione dell’armadio, in questo caso posto nella parte bassa. Ha dimensioni nella norma per un van di questa taglia, ma ha la particolarità dell’asta appendiabiti estraibile, che facilita le operazioni di inserimento e recupero dei capi appesi.

Il bagno è funzionale, pratico, valido dal punto di vista ergonomico: viene adottata la soluzione della parete rotante, che permette di realizzare uno spazio doccia quando occorre. Una cabina doccia con pareti impermeabili, separata dal resto dell’arredo.

Il bagno è ben arieggiato, dotato di un oblò a tetto e di una piccola finestra. Quest’ultima, che fa parte del pacchetto opzionale Inclusive, può essere chiusa da un apposito sportello lato abitacolo, a completamento della parete impermeabile della doccia. Per quanto riguarda il bagno, osserviamo anche il lavabo a semisfera e il wc a panca, con tazza fissa. Al fine di migliorare la fruibilità degli spazi, soprattutto del corridoio centrale posto davanti alla cucina, la porta del bagno non è ad anta, ma a serranda scorrevole orizzontalmente.

La nostra analisi dell’interno si conclude con uno sguardo alla classica zona notte posta in coda al veicolo. Qui troviamo un letto matrimoniale trasversale al senso di marcia, di dimensioni regolari. Il materasso è comodo, la testiera è imbottita (non comune su un van) e l’aerazione naturale è ottima per la presenza di due finestre posteriori, una finestra laterale (anche questa inserita nel pacchetto Inclusive) e un oblò a tetto. Elemento singolare è il gradino retrattile per la salita al letto, un gradino che è parte integrante dello sportello scorrevole che separa l’abitacolo dal vano di carico.

Ma osservando la zona notte dobbiamo anche apprezzare l’elegante giro di pensili, un anello di armadietti sospesi, di colore chiaro, che corre su tre lati ed è abbinato a scenografiche strisce di luci.

 

Piantina e misure

 

Disposizione interna Ecovip Camper Van 600

 

Cosa ci è piaciuto di più

  • Design dell’arredo, attenzione ai particolari
  • Bagno ben sfruttabile, si crea facilmente la cabina doccia
  • Truma Combi da 6000 W 

Cosa ci è piaciuto di meno

  • Molti gli optional necessari per avere una dotazione di buon livello 
  • Cucina: il piano d’appoggio è dato solo dalla mensola estraibile

Riferimenti e contatti del costruttore

Laika

Via Certaldese, 41/A, 50026, San Casciano in Val di Pesa, Firenze

Email: info@laika.it
Telefono: +39 055 80581
Fax: +39 055 8058500

Tutto su Laika

Fotogallery

Renato Antonini

Comments are closed.