July 1, 2022

Per la stagione 2023 Robeta amplia la propria offerta con l’introduzione della meccanica del Mercedes-Benz Sprinter e conferma la conosciuta collezione realizzata su base Citroen Jumper o, in alternativa, del Fiat Ducato

Per la stagione 2023 cresce l’offerta del brand Robeta, innanzitutto con l’arrivo di una nuova base meccanica utilizzata per la realizzazione dei suoi modelli, parliamo del prestigioso Mercedes-Benz Sprinter, e con la nascita dell’importante progetto Schumacher, una collaborazione tra il brand sloveno e Ralf Schumacher, il noto ex pilota di Formula 1. Due i modelli attualmente annunciati, tra cui una particolarissima ed esclusiva “Limited Edition”, che puntano a inserirsi a pieni voti nella classe premium del mercato e che faranno il loro esordio in occasione dei saloni di inizio stagione.

Confermata invece la conosciuta collezione che adotta la base meccanica del Citroen Jumper o, in alternativa, del Fiat Ducato. Modelli dallo spirito innovativo e altamente personalizzabili, dove l’attenzione al dettaglio rappresenta la mission principale del brand. Ne rappresenta un interessante esempio la cura posta nell’isolamento termico delle lamiere originali dei van, attraverso l’utilizzo di un materassino di Armaflex, dedicato non solamente al soffitto e alle pareti, ma anche alle porte posteriori e al portellone scorrevole laterale. Elementi che beneficiano inoltre di un rivestimento integrale soft-touch che rende l’ambiente interno ancora più piacevole e curato. Grazie poi alle numerose varianti disponibili, possono essere configurati a piacere in molte delle loro parti, assecondando così le proprie esigenze. Scelte che riguardano principalmente la configurazione della cucina, del bagno e della zona notte, con la possibilità di avere letti fissi oppure basculanti nella parte posteriore. A tutto ciò si aggiungono il tetto a soffietto opzionale e differenti stili dedicati sia all’arredo degli ambienti interni, sia alla linea esterna del veicolo.
E a tal proposito ecco tre modelli rappresentativi delle altrettante lunghezze esterne previste dalle basi meccaniche utilizzate per la loro realizzazione, che nel loro cuore racchiudono alcune delle numerose possibilità di allestimento offerte dal produttore sloveno. Partiamo dal più piccolo: l’Ares, qui nella nuova versione disponibile denominata Bike Edition.

La sua lunghezza è pari a soli 541 cm, ma nonostante ciò è in grado di offrire fino a quattro reali posti letto la suo interno, grazie a un’organizzazione altamente versatile della parte posteriore dell’abitacolo. Su questo specifico esemplare ritroviamo infatti un primo matrimoniale basculante a movimentazione elettrica posizionabile all’altezza desiderata e un secondo letto, sempre matrimoniale, installato all’interno dello spazio di carico inferiore.

All’occorrenza il suo piano può essere completamente rimosso, oppure ripiegato a libro, per aumentare il volume complessivo del gavone, rendendolo così di fatto adatto a trasportare anche due bicilette, stivabili in senso trasversale.

Più tradizionale la distribuzione della restante parte dell’abitacolo, dove ritroviamo una semidinette integrata con la cabina di guida, un piccolo locale bagno separato da una porta scorrevole e un mobile cucina affiancato da una colonna che integra un’insolita vetrinetta e l’armadietto che funge da guardaroba.

Di lunghezza intermedia pari a 599 cm, invece, il Robeta Helios, un classico intramontabile di questa categoria. Il layout di base proposto da questo modello è quello con letto matrimoniale trasversale in coda, ma molti sono gli elementi personalizzabili a piacere.

Questo mezzo, in particolare, adotta il letto posteriore basculante elettrico, che consente di ottenere un vano di carico a volume variabile, e l’esclusivo tetto a soffietto opzionale, con spot da lettura e orologio digitale integrati al suo interno.

Da notare il mobile cucina dotato di piastre a induzione, frigorifero a compressore estraibile e senza elementi a colonna divisori dalla camera di coda. Non manca un piccolo gradino a scomparsa che aiuta la salita al letto basculante. Il locale bagno qui adottato è invece la variante con lavello ruotabile, che facilita la creazione della doccia.

Con la sua lunghezza di 636 cm, il Robeta Apollo è il modello più lungo della collezione. La disposizione interna prevede un maxi matrimoniale posteriore, che consente di dormire sia in senso longitudinale, sia trasversale; è abbinato a un ampio gavone di carico ricavato nella sua parte inferiore, coadiuvato a sua volta da vani laterali e un pratico cassettone estraibile.

L’allestimento si completa con un ampio living integrato con la cabina di guida e, come di consueto, una zona servizi posta al centro dell’abitacolo. In particolare, su questo esemplare si nota l’adozione della variante di cucina provvista di frigorifero a colonna in conformazione slim, dotato di pratico cestello portabottiglie inferiore.

Fotogallery

Davide Bon

Comments are closed.