August 17, 2022

Il brand spagnolo acquisisce sempre più importanza sul mercato europeo e conferma una gamma ben differenziata, dove non troviamo nuovi modelli per la stagione 2023, ma nella quale compaiono diverse migliorie

Attiva dal 1978, Benimar è entrata nel 2002 nel potente gruppo Trigano e nell’arco di vent’anni è passata dal ruolo di piccola realtà produttiva a quello di grande costruttore, di fondamentale importanza in Europa. Gli investimenti sul polo produttivo Benimar sono notevoli, questa realtà industriale è sempre più strategica per l’intero gruppo Trigano. Continua a farsi notare grazie a prodotti dal buon rapporto qualità prezzo, in grado di distinguersi nel vasto panorama del segmento medio di mercato grazie ad alcune peculiarità, piccoli ma ben calibrati interventi che “fanno la differenza”. Per la stagione 2023 non vengono messi in campo nuovi modelli, questo è un momento di passaggio nella complessa fase storica post-pandemia. Ma notiamo alcune migliorie diffuse, come l’introduzione di nuove plafoniere e l’adozione del sistema iNet di Truma su tutti i modelli equipaggiati con la stufa Combi.

La gamma Benimar spazia nelle quattro principali tipologie di camper. Al vertice troviamo la serie Amphitryon, con tre modelli di motorhome. E’ stato migliorato il letto basculante, con un sistema di blocco più stabile durante la marcia. Ma sono cambiate anche le luci poste sotto al basculante, con faretti che illuminano la cabina e il living.

Di sicuro interesse per chi cerca spazi interni generosi è l’Amphitryon 967, un grande motorhome con letti gemelli in coda e dinette face-to-face anteriore. Il living, con tavolo che si può ampliare a libro, offre fino a sei posti a sedere, con due divanetti contrapposti integrati dai sedili girevoli della cabina. La cucina, ampia e dal particolare design, continua sulla linea del divanetto, assicurando un ambiente arioso e ben vivibile. Lungo quasi 7 metri e mezzo, l’Amphitryon 967 offre un garage posteriore accessibile anche dall’interno.

Completamente diverso l’Amphitryon 940, lungo 699 cm. La parte anteriore presenta una tradizionale semi-dinette con l’aggiunta di una poltrona laterale, mentre la zona posteriore è insolita e offre un letto matrimoniale trasversale regolabile in altezza (garage a volume variabile) e un letto singolo basculante nella parte alta. In sostanza, un mezzo che non arriva a 7 metri garantisce cinque veri posti letto e cinque comodi posti a tavola.

Per quanto riguarda i semintegrali, viene confermata la suddivisione in due serie: Tessoro su base Ford e Mileo su chassis Fiat. Tra i modelli su base Ford, il Tessoro 481 si inserisce nel trend di mercato dei veicoli compatti. Ha una lunghezza di 599 cm.

All’interno troviamo un’ampia zona living anteriore, sopra la quale è fissato il letto matrimoniale basculante che si abbassa per la notte con movimento elettrico. Nella zona posteriore invece si può godere di una generosa cucina a L e di un bagno ben dimensionato, con ampia doccia in nicchia.

Concettualmente simile, ma di maggiori dimensioni, il Tessoro 488, un veicolo davvero singolare. E’ caratterizzato da un grande living anteriore con divani contrapposti, su cui scende all’occorrenza il letto basculante.

I divani sono decisamente lunghi: nel complesso in questa zona salotto possono sedere comodamente sette-otto persone, anche di più volendo, oppure più semplicemente viene offerto il massimo relax per una coppia. E in effetti il Tessoro 488 è pensato per garantire tanto spazio a un equipaggio di due persone, pur con una lunghezza del veicolo che si ferma a 699 cm.

Uno dei due divani può essere anche utilizzato come letto singolo sempre pronto. Il letto vero e proprio invece è il matrimoniale basculante a movimento elettrico. Il bagno in coda è ampio, con una doccia in nicchia e un insolito armadio estraibile a cui si aggiungono dei cestelli metallici. E sotto la zona armadi è predisposto un piccolo vano garage.

Tra i Mileo, degno di nota è il modello Mileo 297 da 739 cm di lunghezza. La zona anteriore adotta la soluzione dei divanetti contrapposti e la cucina in linea, garantendo un ambiente aperto e conviviale. Oltre alla dinette face-to-face anteriore, a cui si aggiunge il letto basculante, lo schema abitativo prevede una zona notte posteriore con letto matrimoniale a penisola e bagno con doccia indipendente. Da notare il gavone a volume variabile, ricavato sotto al letto posteriore regolabile in altezza.

Il Mileo 261 da 699 cm di lunghezza adotta invece una delle piante più amate, quella con semi-dinette anteriore e letti gemelli posteriori posti sopra il vano garage. La zona servizi è al centro, con la cucina piuttosto compatta ma ben organizzata e il bagno con doccia separata in nicchia.

Non mancano i furgonati: la serie Benivan è composta da vari modelli su base Fiat Ducato, dal compatto Benivan 100 al grande Benivan 160. Quest’ultimo, lungo 636 cm, è caratterizzato da una zona notte con letti gemelli, sotto ai quali è disponibile un ampio vano di stivaggio.

Il living del Benivan 160 è tradizionale, così come la cucina, mentre il bagno è ben gestibile grazie a un corretto studio degli spazi, con il raggruppamento su un lato di wc e lavabo per lasciare la possibilità di creare un vano doccia.

Ma ci sono anche i mansardati della serie Sport nella gamma Benimar. Il più grande è lo Sport 363 da 743 cm di lunghezza. Offre una confortevole zona notte posteriore con letti singoli, ma c’è anche un grande bagno con cabina doccia indipendente.

Chi cerca invece il massimo dei posti letto e pranzo non può che optare per il classico Sport 323 da 691 cm di lunghezza. Questo veicolo garantisce sette posti viaggio, almeno sei posti a tavola e sette posti letto, grazie alle due dinette, il matrimoniale in mansarda e il letto a castello posteriore.

Confermata la presenza nella gamma Benimar delle versioni speciali UP, dall’interessante rapporto qualità-prezzo: riprendono modelli standard ma sono arricchiti di vari accessori proposti ad un prezzo vantaggioso. Per quanto riguarda le serie Mileo, Amphitryon e Sport su Fiat, viene eliminata la versione “base”: di serie viene proposto l’allestimento Alfa, già noto. Continua inoltre ad essere disponibile il pacchetto NorthAutoKapp, che permette di personalizzare il veicolo con migliorie estetiche e una dotazione piuttosto ricca, che comprende cambio automatico, preparazione invernale del veicolo e altro ancora.

Fotogallery

Tutto su Benimar: video, prove, notizie

 

 

 

 

 

Renato Antonini

Comments are closed.