September 27, 2022

Con l’inizio della stagione 2023, Niesmann+Bischoff guarda in alto e procede a un restyling del Flair, il modello posto al vertice della sua prestigiosa gamma di motorhome

Niesmann+Bischoff riafferma il suo preciso posizionamento nella fascia più alta del mercato: la stagione 2023 si caratterizza per la comparsa del nuovo Flair. Dopo aver affascinato il pubblico con i modelli Arto, Smove e iSmove, la casa tedesca ritorna a dire la sua nel segmento Premium con un deciso restyling del motorhome Flair, ormai da alcuni anni al vertice di una gamma dove compaiono solo veicoli di qualità decisamente elevata.

In casa Niesmann+Bischoff non nasce una nuova gamma ogni anno, i modelli rimangono sul mercato a lungo, sono fatti per durare. Ogni prodotto Niesmann+Bischoff è frutto di un lavoro accurato, un lavoro lento e meticoloso che porta sempre a risultati eccellenti. La nuova versione del Flair vede la luce dopo due anni di progetti e ricerche, seguiti da prove e prototipi, e basta un’occhiata per capire che ancora una volta la casa tedesca ha fatto centro. Il nuovo Flair ribadisce il suo posizionamento nel segmento più alto del mercato non solo con la qualità elevata e la tecnica costruttiva eccellente, ma anche con un design di alto livello e con l’utilizzo di materiali non convenzionali per l’arredo.

Rispetto al modello precedente, il Flair cambia poco all’esterno, vengono mantenute sostanzialmente invariate le forme ben scolpite della scocca e il frontale a lamelle orizzontali che denota il family feeling con gli altri modelli Niesmann+Bischoff. Alcune modifiche hanno riguardato la fanaleria, ad esempio con i fari anteriori più distanti tra loro. In generale, vengono ribadite le linee pulite ed essenziali, con uno stile automobilistico e motivi grafici semplici ed eleganti: c’è solo una fascia scura sulle fiancate, che raggruppa le finestre e il logo della casa bene in evidenza.

Gli interni però cambiano radicalmente, mettendo in mostra un arredo molto elegante, dal design moderno e a tratti minimalista, che cerca di coniugare concetti automotive con le ultime tendenze dell’home furniture. Ma anche in questo caso si tratta di un design pensato per durare a lungo nel tempo, come del resto è pensato per durare a lungo l’arredo di ottima qualità. Nel nuovo Flair, una ruolo determinante lo acquisiscono i materiali utilizzati per gli interni, materiali gradevoli alla vista e al tatto, spesso inconsueti per il settore camper, di certo non banali.

Pensiamo ad esempio agli armadietti, che hanno uno strato superficiale in vista in nobile legno naturale, abbandonando la tradizionale nobilitazione in carte decorative effetto legno. Il rivestimento delle pareti nella zona living è in feltro, un materiale già sperimentato sui motorhome iSmove e capace di creare un’ambientazione d’effetto e di garantire una buona insonorizzazione.

Un’ambientazione di grande effetto è creata anche dalle porte scorrevoli in vetro traslucido. Nel bagno possiamo ammirare uno spettacolare vano doccia con la vasca di scolo a livello pavimento in materiale minerale e la parete dall’innovativo effetto microcemento. Per elevare ancor di più la classe e l’eleganza del bagno, è disponibile a richiesta un lavandino realizzato in Cristalmood di produzione italiana (“Antoniolupi”).

All’interno dei nuovi Flair l’ampiezza degli spazi è assicurata, sia dal punto di vista pratico sia a livello di percezione visiva. E questo non solo per le dimensioni generose, ma anche per la particolare conformazione dell’arredo e per l’ampiezza dei corridoi centrali, che permettono di muoversi agevolmente, nonché per la presenza di elementi bassi e di pareti traslucide.

Nella zona anteriore vengono utilizzati armadietti pensili dalle forme lineari che aumentano la sensazione di spazio, ma in alternativa è possibile avere un letto basculante con una valida sagomatura della parte inferiore a vista. Nel living con dinette face-to-face spicca il tavolo, con sostegno montato su binari e piano pieghevole a libro.

Un divanetto della dinette può essere trasformato velocemente in due sedili viaggio dotati di cinture di sicurezza, grazie a un meccanismo girevole ideato da Niesmann+Bischoff. Tra il divanetto e il blocco cucina troviamo un armadietto basso che contiene il televisore da 32 pollici a scomparsa, estraibile elettricamente.

Per quanto riguarda la cucina, oltre all’eleganza delle linee e all’ampiezza della superficie di lavoro, notiamo il frigorifero integrato nella parete dell’armadio, di cui ripropone la finitura dell’anta. L’anta vera e propria del frigorifero è nella parte interna, soluzione ormai diffusa nell’arredo domestico ma inedita nel settore camper. Per la cottura dei cibi si può contare su due fornelli a gas e una piastra a induzione. La cucina offre numerose possibilità di personalizzazione: ad esempio si può avere il piano di lavoro in materiale minerale dall’effetto roccia con lavandino incassato. E’ inoltre possibile richiedere che i frontali dei cassetti e gli armadietti pensili abbiano una finitura diversa da quella del resto dell’arredo. Per configurare a piacere la cucina è possibile avere anche il forno, la lavastoviglie, la cappa aspirante e il forno a microonde.

Molto comoda, ovviamente, la zona notte, che è anche funzionale e d’effetto, per la particolare configurazione delle pareti e della testiera. Non poteva infine mancare un’attenta progettazione del sistema di illuminazione interna, sicuramente d’effetto ma anche pratico e intuitivo nell’utilizzo. Per l’illuminazione notturna sono stati previsti sensori di luce e di movimento. Inoltre nel living, così come nel garage e nel vano di alimentazione, sono presenti luci automatiche che si attivano aprendo porte e sportelli.

Dal punto di vista tecnico, segnaliamo un doppio pavimento completamente riprogettato, che racchiude i serbatoi e vari elementi dell’impiantistica. Tutte le installazioni sono state completamente riposizionate con l’obiettivo di rendere disponibile il maggiore spazio possibile di stivaggio e una migliore accessibilità. Un sistema con cassette estraibili consente di sfruttare facilmente e completamente tutto lo spazio. Il nuovo Flair offre la massima autonomia d’utilizzo, sia per la parte idrica che per quella elettrica. I serbatoi dell’impianto idrico sono di grande capacità: 370 litri le acque chiare, 250 litri le grigie e in opzione un serbatoio fisso del wc da 200 litri con scarico elettrico. Di serie è offerta una batteria al Litio da 100 Ah. E’ possibile, a richiesta, arrivare fino a 6 batterie da 100 Ah, in abbinamento a un potente inverter e un impianto a pannelli solari fino a 440 W di potenza.

Il nuovo Flair è disponibile in due lunghezze: 887 cm oppure 927 cm. Per la base meccanica è stato scelto l’Iveco Daily 70 C 18, in opzione un motore più potente. Notevole attenzione è stata posta, come sempre, alla sicurezza in marcia: un unico pacchetto di sicurezza riunisce vari sistemi elettronici di sicurezza Iveco, come la frenata d’emergenza assistita, il sistema adattativo di regolazione della velocità e il sistema attivo di avviso di uscita corsia. Il nuovo Flair, come i precedenti modelli, è attualmente l’unico “Liner” con integrati airbag, ESP, pretensionatori e meccanismo crash per i freni.

Confermato il resto della gamma di motorhome Niesmann+Bischoff, compreso ovviamente l‘iSmove, il “piccolo di famiglia”, certamente meno grande e costoso del Flair, ma altrettanto raffinato come soluzioni d’arredo.

Fotogallery

Renato Antonini

Comments are closed.