September 25, 2022

La casa tedesca popone una nuova gamma, di rottura con la tradizione: nasce la PEP Pantiga, proposta in tre versioni completamente diverse tra loro

Per la stagione 2023, Tabbert lancia sul mercato la nuova serie PEP Pantiga, con il chiaro intento di abbinare alla sua consolidata gamma un prodotto più moderno, più trendy. Il cambio di rotta della casa tedesca è iniziato già da tempo: pur senza rinnegare la tradizione e senza affossare alcune soluzioni classiche, senza tempo, ormai da qualche anno nella gamma Tabbert compaiono proposte dal design moderno e schemi abitativi di nuova concezione. La prima versione della PEP venne lanciata nel 2016: era un prodotto dai colori vivi, allegri, forse troppo per una Tabbert di quegli anni. Ora arriva la nuova PEP Pantiga, con un design più elegante ma sempre improntato al superamento della tradizione. E non si parla solo di estetica, ma anche di soluzioni tecniche e abitative che vanno oltre i confini fino ad ora stabiliti da Tabbert.

Esternamente viene scelto un look totalmente bianco, con le grafiche lucide che emergono dal fondo bianco di alluminio. Sono bianchi anche i cerchi in alluminio da 15”. Nota caratteristica sono le grandi finestre (altezza praticamente doppia rispetto al normale) nella parte posteriore delle fiancate: vengono eliminati gli armadietti pensili in quelle zone, ma l’ambiente ne trae vantaggio sia per la maggiore illuminazione e ventilazione naturale, sia per la panoramicità, la piacevole integrazione tra spazi interni e spazi esterni.

All’interno si notano particolari trattamenti delle pareti, così come la presenza di nicchie ed elementi incassati, ma anche scenografici effetti luminosi. Non comune, rispetto alla tradizione Tabbert, è la presenza di elementi d’arredo ribaltabili o a scomparsa. Senza dubbio singolare è il blocco cucina, senza il classico fornello a gas, sostituito da un piano a induzione estraibile all’occorrenza. Dal punto di vista tecnico, le PEP Pantiga adottano il telaio Dyonic in acciaio ad alta resistenza, sviluppato da Knaus (Tabbert è parte integrante del Knaus-Tabbert Group) in collaborazione con Knott. Per l’impiantistica si segnala innanzitutto il sistema di riscaldamento Truma Combi con boiler integrato, ma anche il vano tecnico in fiancata con l’allacciamento elettrico e l’accesso al serbatoio dell’acqua per carico e ispezione. In opzione un sistema di batterie che garantisce l’indipendenza elettrica senza problemi per una notte (utile negli spostamenti e nelle brevi soste al di fuori dai campeggi). La gamma PEP Pantiga si compone di tre modelli, due sono di taglia generosa, come è logico aspettarsi da un prodotto Tabbert, mentre uno è decisamente compatto per lo standard della casa tedesca.

La PEP Pantiga 390 WD ha infatti una lunghezza di 604 cm timone compreso, una classica larghezza di 232 cm e una massa complessiva di 1.400 kg. Singolare l’interno, dove troviamo un grande letto matrimoniale a scomparsa, ribaltabile a parete, che scende solo per la notte (o quando serve) sopra il living.

Ciò permette di avere un ambiente molto aperto, luminoso grazie alle due finestre panoramiche laterali, e una dinette ampia, dove possono sedere tranquillamente sei persone. Pur non essendoci armadietti pensili, la capacità di stivaggio interna è buona grazie ai vari armadi presenti.

Nella zona d’ingresso troviamo il blocco cucina, ma anche un mobile basso che ingloba il frigorifero. Il piano di cottura a induzione è a mensola, estraibile. Davvero generoso il piano d’appoggio della cucina, sia per l’assenza del fornello, sia per lo spazio disponibile sopra il frigorifero.

La PEP Pantiga 550 K rappresenta invece una soluzione vincente per quei nuclei familiari di quattro persone che vogliono tanto spazio a bordo. Ed è uno spazio ben strutturato, con il letto matrimoniale trasversale sul davanti e la zona centrale occupata dal letto a castello e dalla dinette a U.

Anche in questo caso il blocco cucina, posto accanto al letto matrimoniale, presenta il piano a induzione estraibile. Ma anche il bagno è degno di nota, perché occupa tutta la zona posteriore dell’abitacolo e sfrutta la soluzione del lavabo a ribalta, per lasciare ampia libertà di movimento e spazio adeguato a realizzare un box doccia separato.

La PEP Pantiga 550 K ha una lunghezza di 785 cm, una larghezza maggiorata a 250 cm e una massa complessiva di 1.700 kg (incrementabile fino a 2.000 kg in opzione, per avere maggiore margine di carico). Della stessa lunghezza, ma con schema abitativo completamente diverso, è la PEP Pantiga 550 E: in questo caso lo schema abitativo è più tradizionale, eccezione fatta per il blocco cucina con piano cottura estraibile.

Nella parte anteriore troviamo due letti singoli (trasformabili in matrimoniale), mentre nella zona posteriore c’è una dinette a U. La zona servizi è centrale, con cucina, bagno, frigorifero e armadi.

Fotogallery

Renato Antonini

Comments are closed.