December 4, 2022

Rapido si presenta ai blocchi di partenza della stagione 2023 con una gamma ridefinita, focalizzando l’attenzione sui modelli più ricercarti. Non mancano però aggiornamenti sia dedicati agli ambienti interni, sia alla linea esterna dei veicoli e l’arrivo di una nuova base meccanica all’interno della sua offerta

Il 2023 di Rapido è una stagione di conferme e ridefinizione della propria collezione, focalizzando al momento l’attenzione principalmente sui modelli più ricercati e richiesti dall’utenza finale. Non mancano però alcuni piccoli aggiornamenti sia dedicati agli ambienti interni, sia alla linea esterna dei veicoli, in particolar modo a quella dei motorhome allestiti su base Fiat Ducato. Una nuova base meccanica entra inoltre a far parte dell’offerta targata Rapido: parliamo del Peugeot Boxer, che andrà a equipaggiare alcuni conosciuti modelli.

Motorhome

Come accennato, il primo aggiornamento che difficilmente passa inosservato è senza dubbio il leggero restyling della calandra anteriore dei motorhome allestiti a partire dalla base meccanica del Fiat Ducato, ora dominata sempre più dal colore nero. Si tratta di una naturale evoluzione del design del loro frontale, ora arricchito da un disegno a nido d’ape d’ispirazione automobilista, al cui centro spicca il logo cromato dell’azienda. Contornati sempre di nero anche i gruppi ottici circolari, le luci diurne a LED e i fari fendinebbia.

Uno dei primi modelli ad esordire con questi nuovi aggiornamenti è il conosciuto Rapido 8086dF, il più piccolo della serie allestita su meccanica Fiat Ducato abbinata però al prestigioso telaio AL-KO. E’ lungo 720 cm, è contraddistinto dalla presenza di un doppio pavimento passante e lo schema abitativo proposto è quello con letto matrimoniale centrale nautico in coda su garage, provvisto di piano ad altezza variabile. Anteriormente non poteva mancare un’ariosa zona giorno, dominata da un living in conformazione face-to-face affiancato da una cucina a “L” rovesciata. Come di consueto in questa tipologia di layout, la toilette è organizzata in due locali indipendenti.

Su questo esemplare debutta anche la nuova variante d’arredo, chiamata “Luceo”. E’ caratterizzata da un aspetto moderno, dove l’essenza chiara del legno torna ad avere un ruolo da protagonista nell’ambiente interno, interessando ora anche le ante dei pensili, adottate nella variante senza maniglia a vista, ma con sistema di chiusura push-lock. Numerosi sono anche i dettagli che questa nuova essenza porta con se: dagli inediti piani del tavolo e della cucina in laminato minerale chiaro con bordature nere, al nuovo rivestimento dedicato al pavimento in effetto tessuto, ai numerosi elementi dell’arredo realizzati ora di colore nero.

Per quanto concerne invece la gamma di motorhome allestita su base Mercedes-Benz Sprinter, si segnala che per la nuova stagione il modello Rapido M66 verrà proposto di serie con il prestigioso riscaldamento a convettori Alde, studiato per donare una diffusione più uniforme del calore nell’abitacolo.

Rimangono invariate invece le principali caratteristiche del modello, come l’adozione del telaio AL-KO e la conseguente presenza del doppio pavimento passante e lo schema abitativo proposto, quello con letti gemelli posteriori su garage e confortevole soggiorno face-to-face, sviluppato in 754 cm di lunghezza.

Semintegrali

Passando sul fronte dei semitegrali, alla base dell’offerta di casa Rapido ritroviamo sempre la “serie C”, ovvero la gamma di profilati estremamente compatti, contraddistinti da una larghezza esterna che si attesta ad appena 217 cm. Confermati i quattro modelli presenti in gamma, con un cambio però di motorizzazione: il Fiat Ducato lascia infatti ora il posto al Peugeot Boxer. Tra questi, spicca poi per originalità l’ultimo nato, il Rapido C50.

E’ lungo appena 659 cm e sviluppa uno schema abitativo con letto centrale nautico posteriore posizionato sempre su garage. Si tratta dunque di un semintegrale dagli ingombri esterni decisamente contenuti e dalla linea piuttosto filante e affusolata, ma nonostante ciò l’ambiente interno risulta ben vivibile. Per il 2023 è stato introdotto il sistema scorrevole del piano del letto posteriore, così da facilitare il passaggio laterale quando non in uso.

Particolare la conformazione del soggiorno, formato da una semidinette a “L” coadiuvata dai sedili girevoli della cabina e da una piccola seduta laterale a ribalta. Interessante anche la cucina, dove spiccano un fornello a due fuochi non incassato nel mobile e la presenza del frigorifero a colonna. Infine, il locale bagno adotta la pratica soluzione con parete ruotabile di casa Rapido e la sua porta può all’occorrenza isolare completamente la camera di coda.

Dopo le serie speciali dedicate al sessant’esimo anniversario dell’azienda, per la stagione 2023 ritornano le conosciute edizioni Ultimate Line, contraddistinte da un equipaggiamento di serie ricco e specifico, dedicate esclusivamente ad alcuni modelli presenti nella collezione Rapido. Nel segmento dei semintegrali, uno dei veicoli a poter beneficiare di tale allestimento, è il Rapido 696F, un profilato di taglia generosa, lungo ben 749 cm e disponibile sia con, sia senza letto basculante anteriore, che sviluppa al suo interno lo schema abitativo con letto centrale nautico posteriore posizionato su garage, abbinato al un living in conformazione face-to-face.

Classica la distribuzione delle restanti parti dell’abitacolo, annoverando un locale bagno con doccia indipendente, ambienti completamente separabili e un mobile cucina a “L” rovesciata che contribuisce a donare maggior spazio di movimento nella zona giorno. Da notare poi, anche su questo esemplare, la presenza della nuova essenza dell’arredo “Luceo”.

Le versioni Ultimate Line 2023 sono inoltre rifinite con un’inedita grafica esterna dedicata e tra i numerosi equipaggiamenti offerti di serie vale sicuramente la pena citare un’utile aspirapolvere con attacco integrato a parete.

Furgonati

Un fil-rouge, quello del nuovo arredo “Luceo”, che ha coinvolto anche la gamma di van, ridotta per la nuova stagione a soli due modelli. Cambia anche in questo caso la meccanica di partenza, a favore del francese Peugeot Boxer. Rinnovate anche le serigrafie esterne dei furgonati, ora dominate quasi completamente dal colore grigio.

Ecco il conosciuto Rapido V68, il più lungo della serie, che propone in 636 cm il layout con letti gemelli in coda. Da segnalare peculiarità come il taglio del padiglione anteriore per ricreare un ambiente open-space, la particolare cucina dotata di frigorifero a colonna e il locale bagno a volume variabile.

Fotogallery

Davide Bon

Comments are closed.