November 28, 2022

Per la stagione 2023 Laika cambia il look della sua fortunata gamma Ecovip: dal nuovo aspetto esterno “Black & White”, ad accorgimenti e migliorie dedicate agli ambienti interni, concentrandosi sempre più sui piccoli, ma importanti, dettagli

Sono esattamente trent’anni che il nome Ecovip riecheggia all’interno della collezione Laika, un nome importante dunque, da sempre sinonimo di qualità, innovazione, stile e design italiani. Due anni fa la gamma Ecovip ha subito un’importante evoluzione, un profondo rinnovamento che mantiene però ben salde le sue radici nella tradizione del brand toscano. E la stagione 2023 di Laika vede ancora protagonista la serie Ecovip. Questa volta, però, non sono cambiati nella loro essenza, ma sono stati oggetto di un restyling volto a conferire a questa importante gamma un look nuovo, che si avvicini ancor di più all’attuale family-feeling di casa Laika, traendo spunto dai nuovissimi semintegrali della serie Kreos.

Ecco in primis un elegante aspetto esterno “Black & White”: al bianco brillante delle pareti e della cabina di guida sono ora stati abbinati solamente elementi della carrozzeria di colore nero, come le griglie del frigo, la luce esterna oppure le piccole aperture che celano il bocchettone di carico dell’acqua o la presa elettrica. Lo specchio di coda, rimasto inalterato quanto a conformazione generale, presenta ora un aspetto più pulito, che mette in risalto la moderna fanaleria orizzontale a LED.

Anche le grafiche sono state completamente ridisegnate: una dinamica fascia nera taglia a metà le fiancate, per andare poi a disegnarne il perimetro superiore, creando un effetto di continuità attraverso il passaggio per il cupolino anteriore. Si fanno inoltre notare subito le serigrafie inserite nelle bandelle sottoscocca, che conferiscono al mezzo un piccolo tocco di sportività.

Sono scomparse le grandi scritte Laika dal frontale e dallo specchio di coda; il famoso logo dell’azienda toscana sulle pareti è ora di colore nero, come completamente nuova è la scritta cromata del brand inserita ora nella calandra anteriore della cabina del Fiat Ducato. Da notare, poi, le scritte in rilievo identificative della gamma Ecovip

Rimane inalterata la costruzione della scocca, mantenendo il rivestimento esterno delle pareti in alluminio, con la vetroresina utilizzata solo per il tetto e il sottoscocca, mentre la struttura presenta una moderna costruzione formata da ossatura in poliuretano e coibentazione in polistirene espanso estruso (XPS). Ma la caratteristica saliente è la presenza di un doppio pavimento passante riscaldato, pensato per ospitare sia parte dell’impiantistica di bordo in posizione antigelo – come ad esempio i serbatoi dell’acqua e la batteria di servizio – sia per la creazione di un gavone anteriore passante dedicato allo stivaggio e di vani a pozzetto raggiungibili tramite botole interne.

Da segnalare, poi, la porta d’ingresso alla cellula abitativa Premium XL a larghezza maggiorata – dotata di chiusura centralizzata, zanzariera scorrevole e finestra fissa – e la presenza della valvola di scarico ad azionamento elettrico dedicata al serbatoio di recupero.

Primo protagonista di questo restyling è il conosciuto Ecovip L 3009, un semintegrale di taglia media, lungo per l’appunto 699 cm e contraddistinto da una larghezza leggermente ridotta, contenuta in 225 cm. Come tutti i profilati Laika, anche questo modello è disponibile sia nella versione con letto basculante matrimoniale anteriore a movimentazione elettrica, sia in versione profilato classico. Ma non è stato solo il look esterno oggetto di rinnovo per la nuova stagione, anche l’ambiente interno ha beneficiato di alcuni cambiamenti.

Non appena si sale a bordo, il più evidente lo ritroviamo nel living, che adotta ora un tavolo dalla forma circolare, provvisto di piano scorrevole e ruotabile, con nuovo rivestimento in “Fenix Piombo Doha”. Materiale, quest’ultimo, utilizzato anche per la superficie dalla cucina e del mobile lavabo in bagno.

Novità anche dedicate agli armadietti pensili. Sui modelli caratterizzati dalla presenza dei letti gemelli in coda, come ad esempio l’Ecovip L 3009, i pensili adottati presentano ora una profondità maggiorata, mentre su tutti viene adottato un nuovo sistema di apertura push-to-open e nuove cerniere regolabili.

Vengono infine introdotti un rivestimento in ecopelle delle pareti della camera da letto e del tetto in microfibra imbottita “Milk” e un rinnovato concetto di illuminazione interna, con binari a led integrati a soffitto collocati sia nella camera padronale posteriore, sia in corrispondenza del living, eventualmente inseriti nel sottobasculante.

Scendendo velocemente nello specifico, l’Ecovip L 3009 offre un soggiorno anteriore formato da una semidinette a “L” integrata dai sedili girevoli della cabina e coadiuvata da una poltroncina laterale. A lato dell’ingresso ritroviamo il blocco cucina dalla forma lineare, provvisto di utile piano di lavoro a ribalta e frigorifero a colonna in conformazione slim. Sul lato opposto spazio alla toilette organizzata in un ambiente unico, con box doccia separabile al suo interno mediante ante in metacrilato. Interessante notare come la porta del locale bagno possa all’occorrenza chiudere il corridoio centrale così da separare la zona notte da quella giorno, senza però lasciare il bagno completamente a vista. E’ infatti prevista una controporta che può chiudere il vano, così da renderlo sempre fruibile.

In coda ecco i citati letti gemelli, al di sotto dei quali sono stati ricavati, come di consueto, i due armadi guardaroba di cui, quello sinistro, ospita un cassettone estraibile organizzato in ripiani, affiancato a sua volta da un ulteriore cassetto.

Fotogallery

Davide Bon

Comments are closed.