November 28, 2022

Il Pilote Galaxy 781 FC è un motorhome dedicato a coloro che sono alla ricerca sia di spazio, comfort e massima abitabilità senza badare troppo alle dimensioni esterne, sia di caratteristiche tecnico-costruttive di alto livello, come l’adozione del telaio AL-KO e la presenza del doppio pavimento passante

In sintesi

Tipologia Motorhome
Meccanica Fiat Ducato Heavy con telaio AL-KO e passo da 453,5 cm
Motorizzazione di base 2.184 cc – 103 kW/140 cv
Motorizzazioni opt 2.184 cc – 130 kW/177 cv
Dotazioni di sicurezza ABS, ESP, Traction+, Hill Holder, Hill Descent Control, Airbag conducente e passeggero, Cruise Control
Posti omologati 4
Posti letto 4
Dimensioni 789x230x288 cm
Peso massimo ammesso 4.500 kg
Peso dichiarato in o.d.m. 3.230 Kg
Riscaldamento Truma Combi 6 CP Plus (Alde Compact 3020 Optional)
Serbatoio acqua potabile 130 litri
Serbatoio di recupero 95 litri
Prezzo base Euro 109.000,00 con IVA

 

L’analisi

Galaxy è il nome che, da molti anni, identifica la gamma di motorhome di casa Pilote, una tipologia di veicoli ricreazionali che da sempre ha rappresentato uno dei core business principali del produttore francese. E lo dimostra il fatto che, all’interno della sua ricca collezione, sono attualmente presenti numerosi modelli dalle dimensioni più differenti e contraddistinti da buone possibilità di personalizzazione. Ma nonostante l’attuale occhio del mercato sia rivolto verso i veicoli dagli ingombri esterni più contenuti, Pilote non dimentica di assecondare anche le esigenze di coloro che, in un motorhome, sono alla ricerca di spazio, comfort e massima abitabilità, senza badare dunque troppo alla lunghezza del mezzo. E tra i modelli che si collocano al vertice della sua offerta ritroviamo il Galaxy 781 FC proposto nella variante d’allestimento denominata Expression. Si tratta di un integrale che non solo sviluppa al suo interno uno schema abitativo con letto centrale nautico posteriore, ma lo fa aggiungendoci qualche caratteristica tecnico-costruttiva di alto livello, come ad esempio l’adozione del telaio AL-KO e la conseguente presenza di un doppio pavimento passante.

Il Galaxy 781 FC è lungo ben 789 cm, largo 230 cm e la sua altezza si ferma a 288 cm. La base meccanica di partenza è rappresentata dal Fiat Ducato Heavy con portata complessiva pari a 4.500 kg, offerto con propulsore da 2,2 litri capace di erogare 140 CV, mentre il citato telaio extra-serie viene adottato nella variante di passo da 453,5 cm; un valore notevole, che può incidere parecchio sul raggio di sterzata, pensato però in questo caso per ridurre lo sbalzo posteriore. A livello di equipaggiamenti presenti di serie si annoverano numerosi dispositivi come l’ESP, il Traction+, l’Hill Holder e l’Hill Descent Control, il Cruise Control, il doppio Airbag anteriore, il climatizzatore manuale in cabina, le luci dirne a LED, i fari fendinebbia e gli specchietti retrovisori stile bus elettrici e riscaldabili. In opzione è inoltre possibile optare per la più potente motorizzazione da 180 CV di potenza abbinata al cambio automatico a nove rapporti, magari abbinato ai cerchi in lega da 16”, presenti anche sul veicolo in prova.

Esteticamente, il Galaxy 781 FC richiama la linea tipica degli integrali Pilote: non particolarmente appariscente, classica ma molto gradevole, ben sottolineata dal caratteristico frontale contraddistinto da forme morbide aggraziate e decisamente piacevoli alla vista. Dinamico anche lo specchio di coda, incorniciato da quattro elementi termoformati che includono una moderna fanaleria a LED verticale. Ci pensano poi le particolari serigrafie dedicate alle pareti laterali a donare un tocco di colore e di carattere al mezzo. Le finestre adottate sono a filo carrozzeria e dotate di telaio in alluminio, mentre la porta d’ingresso alla cellula presenta una larghezza maggiorata ed è completa di finestra fissa, zanzariera scorrevole e gradino esterno estraibile elettricamente.

La costruzione della scocca segue il concetto generale consolidato della produzione della casa transalpina denominato “Isotek”: tetto e pavimento sono rivestiti esternamente in vetroresina, mentre per le pareti laterali viene utilizzato l’alluminio e lasciato in opzione la possibilità di averle in vetroresina. L’isolamento è realizzato in Styrofoam con tasselli di congiunzione in Fibroplast e profili strutturali sono in alluminio; materiale, quest’ultimo, utilizzato anche per le bandelle laterali. A tutto ciò si aggiunge la presenza di un vero e proprio doppio pavimento passante con altezza pari a 21 cm, pensato anche per ospitare alcuni vani e gavoni di stivaggio accessibili sia lateralmente, sia internamente, tramite botole presenti a pavimento.

In coda spazio invece al gavone garage, una presenza importante soprattutto in un motorhome di taglia generosa come il Galaxy 781 FC. Al contrario di quanto ci si potrebbe aspettare, però, il vano di carico presenta qui dimensioni piuttosto limitate, soprattutto in altezza, rendendolo di fatto ideale solo per lo stivaggio di attrezzature non troppo alte. Bisognerà eventualmente richiedere l’opzione del letto superiore con piano ad altezza variabile per avere a disposizione qualche utile centimetro in più. In ogni caso il vano è completo di barre a pavimento con ganci riposizionabili, illuminazione e riscaldamento dedicati ed è accessibile tramite due portelloni simmetrici.

Per quanto concerne l’impiantistica di bordo, sul Galaxy 781 FC il controllo delle principali utenze avviene attraverso l’interfaccia “Pilote Xperience 2.0”. Un moderno schermo touch consente in questo caso un facile monitoraggio dei livelli di acqua ed energia, il controllo del riscaldamento e offre numerose possibilità di personalizzazione dedicate alle soglie desiderate per l’accensione di specifici allarmi, pensati ad esempio per la riserva dell’acqua potabile o al basso livello delle batterie installate. L’impianto idrico fa invece affidamento su un serbatoio dell’acqua potabile da 130 litri e uno di recupero dalla capacità nettamente inferiore, pari a soli 95 litri, entrambi installati in posizione antigelo. Interessanti anche le possibilità dedicate al riscaldamento. Di serie viene proposta la collaudata unità Truma Combi da 6 kW alimentata a gas ma, in opzione, come sul veicolo in prova, è possibile richiedere anche il sistema a convettori Alde, ideale per un veicolo di tale prestigio e volumetria. La riserva di gas è invece affidata a due bombole da 10 kg, che trovano alloggio in un apposito vano esterno, dotato di utile scambiatore automatico Truma DuoControl CS.

Ma la volontà di casa Pilote di assecondare i gusti più differenti dell’utenza finale la si ritrova soprattutto nelle possibilità di personalizzazione degli ambienti interni dei propri mezzi. L’azienda francese offre infatti ben tre principali varianti d’arredo tra cui scegliere, due colorazioni differenti dedicate al piano della cucina, cinque tappezzerie e altrettante diverse tende abbinabili. Non appena si sale a bordo del Galaxy 781 FC, invece, ci si ritrova immersi in un grande open-space. Le dimensioni importanti del mezzo e la costruzione integrale della scocca, unite al moderno living in conformazione face-to-face, amplificano al massimo le sensazioni di spazio e abitabilità nella zona giorno.

Cinque, nel complesso, sono i posti previsti per i commensali, suddivisi tra i due divani longitudinali della dinette e le poltrone girevoli della cabina di guida. Anche la superficie del tavolo centrale è ben dimensionata ed è ampliabile a libro. Inoltre, la luminosità nel soggiorno di certo non manca: all’ampia vetratura della cabina di guida si aggiungono infatti due finestre simmetriche e un oblò panoramico.

All’occorrenza i citati divani si trasformano, durante il viaggio, in due posti frontemarcia, mentre al di sopra della cabina di guida è presente l’immancabile letto matrimoniale basculante, che porta a quattro i posti letto previsti di serie. Da notare la mensola portaoggetti collocata nel fondo che funge da comodino, mentre manca un’apertura a tetto dedicata.

Il mobile cucina è stato piacevolmente raccordato al living tramite un elegante elemento d’arredo con illuminazione incorporata. Presenta un notevole sviluppo in profondità in grado di garantire un buon piano di lavoro ed è completo di fornello a due fuochi e lavello circolare realizzato in acciaio inox, entrambi dotati di copertura in cristallo incernierata. Lo stivaggio è suddiviso tra un grande pensile, alcune mensole portaspezie e numerosi cassetti e cestelli estraibile ricavati nella parte inferiore. Sul lato opposto è stato invece installato il frigorifero trivalente a colonna da 153 litri, dotato di cella freezer separata e selettore automatico della fonte di energia.

La toilette beneficia della confortevole configurazione che prevede lo sviluppo a tutta larghezza, con i locali indipendenti dedicati a lavabo/wc e box doccia e completamente separabili dal resto dell’abitacolo così da permettere la creazione di un vano unico passante. A tale scopo ritroviamo infatti due porte scorrevoli che isolano la camera padronale di coda e la doppia possibilità di battuta della porta del locale bagno. Entrambi i vani sono inoltre areati da un oblò a tetto da 40×40 cm dedicato.

L’intera parte posteriore dell’abitacolo ospita la camera da letto, dominata da un confortevole matrimoniale centrale nautico di buone dimensioni (190×150 cm). Anche in questa zona spazio e vivibilità di certo non mancano, per contro, però, l’ambiente risulta piuttosto spoglio, soprattutto se si considera la classe di appartenenza di questo modello; ritroviamo infatti solo una piccola testiera imbottita con due faretti da lettura orientabili. Si fanno notare i grandi comodini laterali, complice il fatto che i due classici armadi guardaroba ai lati del letto sono collocati in posizione rialzata, andando leggermente a discapito del loro sviluppo in altezza. Lo stivaggio si completa con due pensili ancorati alla parete di coda e altrettanti cassetti ricavati al di sotto del letto.

Piantine e misure

Cosa ci è piaciuto di più

  • Mobile cucina con notevole profondità e ben organizzato.
  • Arioso e ben vivibile open-space nella zona giorno.
  • Dotazione di serie della parte meccanica completa.
  • Altezza esterna contenuta nonostante la presenza del doppio pavimento passante.

Cosa ci è piaciuto di meno

  • Nella versione standard il garage posteriore presenta un’altezza limitata.
  • Manca un oblò dedicato al letto basculante.
  • Serbatoio di recupero con capacità nettamente inferiore alla riserva idrica.
  • La camera padronale di coda è inserita in un ambiente spoglio.

Riferimenti e contatti del costruttore

Pilote
Route du Demi-Boeuf – 44310 La Limouzinière – France
Tel. +33 02 40 32 16 00 – Fax +33 02 40 32 16 37
www.pilote.fr

Tutto su Pilote

Davide Bon

Comments are closed.