October 14, 2019

Fin dagli esordi, il nome McLouis è sempre stato associato a veicoli dall’immagine dinamica, improntata alla praticità unita a una generale freschezza. Ma il carattere della Factory toscana, negli ultimi anni, si è andato evolvendo in modo netto verso una vocazione più internazionale, travalicando i confini del Bel Paese.

I prodotti McLouis, così, pur rimanendo assolutamente fedeli al loro DNA iniziale e mantenendo un ampio gradimento in Patria, hanno acquisito una spiccata connotazione continentale, tanto da costituire, in questo momento, una delle gamme meglio “attrezzate” per competere in campo europeo. In questo filone si inserisce la notevole offerta, recentemente ampliata, di profilati con letto basculante, composta da ben dodici modelli e articolata su due gamme distinte, posizionate in fasce di mercato diverse seppure confinanti. E se per gli “entry level” Mc2 si può parlare di veicoli che pongono la loro attenzione soprattutto sul rapporto qualità/prezzo, per i più “longevi” Mc4 – aggiornati in questa stagione sia esternamente sia internamente – l’operazione svolta è stata più sofisticata: pur mantenendo un approccio attento alla convenienza finale, la Casa di Poggibonsi ha conferito a questi veicoli un carattere distintivo segnato da spunti di originalità conditi da ambientazioni e dotazioni di livello.
La gamma è composta da sette varianti: alcune sono palesemente indirizzate al mercato d’oltralpe, mentre altre, pur inserite in un contesto di respiro continentale, presentano aspetti di sicuro interesse anche per l’utenza nostrana, Tra queste, uno degli esempi forse più significativi è il Mc4 73G, un modello introdotto proprio in questa stagione che presenta la configurazione a letti longitudinali posteriori singoli: una tipologia fino a qualche tempo fa ad appannaggio quasi esclusivo dei mercati nordeuropei ma ormai entrata anche nel novero dei “best seller” nazionali.

Beppe

Comments are closed.